• w-facebook
  • Twitter Clean

 

Spaziomusica

 EnsembleFestival Inaudita

 

 

 

 

 

 

 

  • Facebook Social Icon
Logo foglia.jpg

Q

ualcosa di noi

Ensemble Spaziomusica

Fondato nel 1982 da Riccardo Leone e Enrico Di Felice, l’Ensemble Spaziomusica ha partecipato a diversi festival italiani e stranieri; tra questi: Nuova Consonanza di Roma (1986) ,  Festival Contrechamps di Ginevra (1990), Ferienkurse Darmstadt (1992), Ars Mobilis 95 di Parigi (1995), Festival S.I.M.C  di Tirana (1995),  Festival "Encuentros" 96 di Buenos Aires (1996), Temporada 96 di Montevideo (1996), Festival L.I.M di Madrid (1997).

In anni più recenti l’Ensemble Spaziomusica è stato invitato al Festival Germi di Roma (2011) e al Festival Cinque Giornate di Milano 2012 e 2014.Nel 2015 l'Ensemble ha partecipato all'esclusivo Festival di Musica Contemporanea di Leuk (Svizzera) e , con Enrico Di Felice e Riccardo Leone, ha effettuato una tournèe in America Latina che ha toccato le principali città di Argentina ed Uruguay.

Nel 2012 ha inciso un CD dedicato a John Cage pubblicato per l’etichetta Inviolata e, nel 2015, ha inciso un CD con musiche di Alessandra Bellino per l'etichetta EMA Vinci.

 

Enrico Di Felice, si è diplomato giovanissimo in flauto con il massimo dei voti e la lode. I suoi maestri sono stati Mario Ancillotti per il flauto moderno e Stephen Preston per il flauto barocco.

Vincitore di diversi concorsi nazionali e internazionali, ha suonato da solista nelle più prestigiose sale concerti­stiche europee tra le quali il Concertgebouw di Amsterdam, la Musikhalle di Amburgo, la Sala del Conservatorio di Ginevra, oltre che a Montreal, Tokyo, Dijon, Bruxelles, Strasburgo, Dresda, Lipsia, Neuchâtel, Berna, Innsbruck, Klagenfurt, Budapest, Bucarest, Copenaghen, Madrid, Lisbona, Lubiana, Atene, Istanbul, Tirana, Tunisi, Tripoli ecc.

Nel 2015 è stato in tournèe in America Latina suonando nelle maggiori città di Argentina e Uruguay e, nel 2018, ha suonato a Città del Messico per il festival di Riveroll & Welsh Music Series.

Dal 2016 è il flautista del New Made Ensemble di Milano con il quale ha suonato in importanti festival italiani ed esteri affrontando diverse prime esecuzioni assolute di opere di compositori di prima grandezza del panorama contemporaneo.

Ha inciso per Stradivarius, Inviolata Recordings ed EMA Vinci più di dieci CD con le principali opere per flauto di Bach, Vivaldi, Albinoni, Telemann, Scarlatti, Monteclair, Beethoven ecc.

Il suo CD con i concerti per flauto di Pergolesi e Leo ha ottenuto il massimo riconoscimento della prestigiosa rivista discografica francese Diapason e la rivista inglese Early Music Today ha giudicato “astonishing” il CD dedicato alle sonate per flauto di Antonio Vivaldi.

Nel 2014 ha pubblicato per Stradivarius un CD con l'opera per flauto di Astor Piazzolla recensito con 5 stelle dalle riviste Amadeus e Musica.

E’ docente di flauto presso il Conservatorio “G. Pierluigi da Palestrina” di Cagliari e di flauto traverso barocco presso il Centro de Estudos de Musica Barroca di Oporto.

 

Riccardo Leone, diplomato in pianoforte al Conservatorio di Cagliari, ha studiato direzione d’orchestra, clavicembalo e canto, prima di orientarsi verso la musica da camera e affinare la preparazione con il Trio di Trieste alla Scuola di Musica di Fiesole e all’ Accademia Chigiana di Siena.
Con il Trio Castello e con l’ Ensemble Spaziomusica, a partire dai primi anni ottanta orienta la propria attività verso il repertorio classico-romantico, eseguendo opere di Mozart, Beethoven, Schubert, Schumann e Brahms ma anche pagine di musica contemporanea e del Novecento per pianoforte solo e in ensemble.

È stato sul podio della Filarmonica della Repubblica di Corea, l’ Orchestra Sinfonica di Bacau, l’ Orchestra e la Sinfonietta del Teatro Lirico di Cagliari, gli ensemble Spaziomusica di Cagliari e Opera ma novità di Sassari con cui ha diretto in prima assoluta opere teatrali da camera di Oppo, Manzoni, Melchiorre, Lombardi, Solbiati, Sani ecc.

Collabora come pianista con l’ Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari dopo anni di collaborazione alle produzioni d’Opera lirica.

Svolge una intensa attività concertistica, partecipando a varie manifestazioni in varie parti del mondo (Europa, Asia, America del sud) in qualità di pianista e direttore, sia in formazioni cameristiche che da solista.

Insegna musica da camera al Conservatorio di Cagliari.

 

Roberto Migoni
Nato a Cagliari nel 1986, si diploma col massimo dei voti e la lode in Strumenti a Percussione presso il Conservatorio di Cagliari col Mº Roberto Pellegrini.
Svolge da anni una ricerca specifica intorno alla percussione contemporanea, alla batteria jazz e al più aperto linguaggio improvvisativo, elementi che lo hanno condotto a cimentarsi in performance nelle quali confluiscono un ampio spettro di forme musicali ed artistiche.
Si dedica allo studio del repertorio della musica contemporanea, eseguendo composizioni di J. Cage, S. Reich, I. Xenakis, D. Lang, F. Donatoni, G. Scelsi tra gli altri. In quest'ambito musicale, oltre all'attività solistica, ha suonato dal 2009 al 2014 col Modular Quartet, insieme a Roberto Pellegrini, Francesco Ciminiello e Marco Caredda, collettivo incentrato sulla rilettura dei classici della percussione contemporanea, e nel Modular Ensemble, col quale ha eseguito il sestetto di percussioni "Persephassa" di Iannis Xenakis nel 2009, ed ha pubblicato nel 2012 il CD "Drumming", contenente l'omonima composizione di Steve Reich; continua tuttora a partecipare al progetto “Modular” con altre formazioni che vanno dal duo al sestetto. Dal 2014 è membro dell'Ensemble Spaziomusica, la cui formazione base è composta da Enrico Di Felice al flauto e Riccardo Leone al pianoforte, con i quali esegue un repertorio che da J. S. Bach conduce a numerose prime esecuzioni assolute per quest'organico. Nel corso degli anni ha partecipato a molteplici reading teatrali, performance audio-video per ensemble da camera ed elaborazione video in tempo reale, e composizioni per percussione solista e live-electronics.
Si è esibito in numerosi festival quali il Festival di Percussioni e il Festival di Musica Contemporanea degli Amici della Musica di Cagliari, SpazioMusica, Inaudita, MusicInTouch, Signal, Miniere Sonore, Le percussioni si incontrano (Campobasso, 2009), Soundres (Lecce, 2012), Musica allo zenit (Novellara, 2013), Nuovissima (Torino, 2014). Ha suonato e collaborato nel corso degli anni con figure di primo piano della scena musicale internazionale, musicisti e compositori quali David Cossin, Steven Schick, Michael Lipsey, Tom Kolor, Markus Stockhausen, Ney Rosauro, Michiko Hirayama, Henrik Strindberg, Tomas Ondrusek, François Bedel e Françoise Rivalland.
È inoltre attivo in campo jazzistico a partire dal 2004; tra i suoi insegnanti J. Ballard, E. Rava, S. Battaglia, E. Fioravanti e M. Manzi. Suona in diverse formazioni jazzistiche isolane, tra cui si segnalano il Lov'n Jazz Chamber Trio, insieme a Paolo Carrus e Massimo Tore, e la Rural Electrification Orchestra, fondata e diretta dal contrabbassista Massimo Spano. Ha suonato con alcuni tra i più importanti jazzisti della scena italiana ed internazionale, tra i quali Franco D'Andrea, Franco Cerri, Joe Locke, Gianluigi Trovesi, Paolo Fresu e Maurizio Giammarco. Si è esibito in diversi festival nazionali ed europei.
È attualmente docente di percussioni presso la Scuola Secondaria Statale di primo grado ad indirizzo musicale di San Vito (CA) e di batteria jazz presso il Conservatorio Statale di Musica "G. Pierluigi da Palestrina" di Cagliari.

Programmi
Fuga Libre
Skies of America
Darmstadt Legacy
Simbolismo Esotismo

Johann Sebastian Bach e Astor Piazzolla, due musicisti lontanissimi tra loro, ma uniti da un profondo amore per il contrappunto. Bach, nordico e austero, e Piazzolla, latino e passionale, trovano un terreno comune in un linguaggio musicale altamente evoluto e raffinato, ma capace di esprimere efficacemente grandi emozioni.

"Fuga Libre" è la sintesi di questa idea musicale, due parole che, in termini musicali, sono due opposti: la Fuga, la forma musicale più complessa e articolata, e la libertà espressiva, un concetto

chiaro a tutti.

Johann Sebastian Bach

Tre contrappunti dall'Arte della Fuga BWV 1080  (1750)

Sonata in mi minore BWV 1034

Astor Piazzolla 

Tango Studies 1-4-5

Fugata

La Muerte del Ángel

L' America e la sua musica degli ultimi anni del '900: dalle influenze jazz di Leonard Bernstein, alle provocazioni di John Cage, passando dall' estremo astrattismo di Morton Feldman.

John Cage

Variation II

 

Leonard Bernstein

Halil

Morton Feldman

Why Patterns

 

Leonard Bernstein

West Side Story Suite

                                            

Dal 1948 Darmstadt è stata la fucina dei maggiori compositori del XX secolo.

Boulez, Berio, Xenakis, Maderna, Stockhausen hanno contribuito allo sviluppo di nuovi percorsi musicali che, ancora oggi, con la loro eredità, sono un punto di riferimento delle nuove generazioni della musica d'avanguardia.

Claude Debussy

Fêtes galantes (1882)

[voce e pianoforte]

Claude Debussy

Prélude à l'après-midi d'un faune (1891-94) [flauto e pianoforte]

Claude Debussy

Sonata pour violoncelle et piano (1915) [violoncello e pianoforte]

Maurice Ravel

Chansons madécasses (1925-26) [voce, flauto/ottavino, violoncello e pianoforte]

Giovanni Sollima

John Africa (2017)

[voce, flauto/ottavino, violoncello e pianoforte]